Nuovi documenti sull’erezione della cappella di San Pietro Martire in Sant’Anastasia

Pierpaolo Brugnoli

Abstract


L’elenco di testimoni a un testamento redatto nel luglio del 1480 nell’abitazione della famiglia Boldieri permette di confermare questa datazione per il rifacimento della cappella di San Pietro Martire nella chiesa di Sant’Anastasia, voluta da Gerardo Boldieri, e di indicare alcuni degli artefici che probabilmente presero parte ai lavori: Antonio II Giolfino, intagliatore, Domenico da Lugo e Giovanni Battista da Trezzo, lapicidi, mentre rimane più dubbia l’identificazione di un Giovanni Battista Mondella come appartenente alla famiglia di orafi così cognominati.


Parole chiave


Cappella Boldieri; Sant'Anastasia; Gerardo Boldieri; Antonio Giolfino; Domenico da Lugo; Giovanni Battista da Trezzo

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2019 Pierpaolo Brugnoli



______
Studi Veronesi
Online ISSN 2532-0173
Print ISSN 2531-9949
Via Vaio, 27 - 37022 FUMANE (VR) - redazione@veronastoria.it